Gruppo Centrosinistra con Ignesti Sindaco

Nella presente sezione, creata - come per gli altri gruppi consiliari - a seguito di deliberazione del Consiglio Comunale n. 54, del 4/11/2014, con la quale è stata approvata mozione ad oggetto 'Comunicazione Trasparente ed accessibilità ai lavori di questa amministrazione', sono pubblicati, in ordine cronologico, i documenti indicati dal capogruppo come pubblicabili nella stessa, a decorrere dal 1/12/2014.
Il capogruppo del Gruppo Centrosinistra con Ignesti Sindaco per Scarperia e San Piero è il consigliere Daniele Nardoni.


(11/02/2016) Si pubblica il comunicato del Gruppo pubblicato sulla Newsletter cartacea n. 1-Febbraio 2016:
Nell’ultimo Consiglio Comunale del 2015 c’è stata un’altra tappa importante nel completamento istituzionale del nostro nuovo Comune. Infatti, dopo mesi di lavoro in Commissione, e grazie al contributo di tutti i gruppi consiliari e degli uffici comunali preposti, è stato approvato il nuovo Statuto del Comune di Scarperia e San Piero. Tale atto sarà il punto di riferimento per la nostra attività amministrativa.
Ci preme poi evidenziare come, grazie all’ultimo Bilancio approvato, è stato possibile per la Giunta dare il via ad un importante piano di investimenti, per un totale di 4.800.000 Euro, che interesseranno ancora le scuole, il rifacimento di alcune strade del Comune, e varie riqualificazioni urbane. Sempre nell’ultimo Bilancio approvato, l’Amministrazione ha confermato il livello dei servizi per i cittadini, mantenendo l’azzeramento della TASI per tutti gli immobili, e una diminuzione della TARI per tutte le categorie non domestiche, mantenendo sostanzialmente invariate quelle domestiche.
 

(19/11/2015) Si pubblica in allegato la mozione relativa alla riqualificazione della stazione ferroviaria di San Piero a Sieve, presentata dal gruppo nell'ultimo Consiglio Comunale, così come emendata e pubblicata all'albo pretorio in data odierna, assieme al relativo comunicato, stilato dallo stesso Gruppo consiliare.

(10/08/2015) Comunicato pubblicato sulla Newsletter cartacea n. 2/2015: A poco più di un anno di vita della nuova amministrazione, guidata dal Sindaco Federico Ignesti, si stanno cogliendo i primi frutti degli investimenti messi in cantiere. Fra tutti le opere riguardanti l’edilizia scolastica, progettate per mettere a disposizione dei nostri giovani cittadini le più sicure e accoglienti strutture: la Scuola al primo posto. Siamo inoltre soddisfatti per l’esito della sentenza con la quale la Corte di Cassazione ha accolto due motivi del ricorso del Comune di San Piero a Sieve contro la sentenza della Corte di Appello di Firenze del 2008, di determinazione dell’indennità di esproprio dei lotti del PIP di Pianvallico. Quest’ultima sentenza è stata infatti cassata in parte, e rimessa ad altra sezione della Corte di Appello di Firenze la determinazione di una nuova valutazione dell’indennità di esproprio.

(23/06/2015) Si pubblica in  allegato le seguenti mozioni:
-Mozione approvata all'unaminità con delibera c.c. n.10/ 02.03.2015, concernente: Mensa Scolastica a filiera corta.
-Mozione approvata all'unaminità con delibera c.c. n.8/ 02.03.2015, concernente: A sostegno della campagna contro le barriere architettoniche denominata #vorreiprendereiltreno.
-Mozione approvata all'unaminità con delibera c.c. n.75/ 29.12.2014, concernente: Azioni di contrasto alla violenza sulle donne.
-Mozione approvata all'unaminità con delibera c.c. n.74/ 29.12.2014, concernente: Adesione progetto 'Una scelta in comune'.

(19/06/2015) Si pubblica in allegato il comunicato relativo alla sentenza della corte di cassazione su PIP Pianvallico, a suo tempo divulgato dal gruppo.

(17/03/2015) Il nostro gruppo consiliare in questi primi mesi di attività oltre a dare il supporto necessario alla giunta e al sindaco, ha anche proposto mozioni, poi approvate, su temi importanti quali il sostegno a campagne contro la violenza sulle donne e per l'abbattimento delle barriere architettoniche, e per promuovere la donazione di organi e per l'utilizzo di prodotti locali presso la nostra mensa. Continueremo nella nostra attività confrontandosi con con le minoranze, con il reciproco rispetto pur nelle differenze di opinioni.